Cerca
venerdì, 30 ottobre 2020 ore 19:44
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

La farmacia e la barberia
botteghe storiche di Cefalù

La farmacia Cirincione e la barberia dei parrucchieri Rajmondi hanno avuto dal comune di Cefalù le prime due targhe di Botteghe storiche. È l'avvio di un percorso di valorizzazione delle attività commerciali che per la loro natura e la loro tradizione rivestono un particolare pregio storico e culturale per la città.
Le Botteghe storiche faranno parte di un circuito turistico che verrà inserito nella comunicazione istituzionale.
Congratulazioni alla Farmacia Cirincione (dal 1820) sul Corso Ruggero e alla Parrucchieria Rajmondi (dal 1831) di Via Vittorio Emanuele.
La farmacia Cirincione si trova dal 1820in corso Ruggero al civico 144. Negli anni sessanta, acquistato il locale limitrofo, la farmacia ha subito un ampliamento continuando a mantenere gli arredi originali che contestualmente sono stati oggetto di un attento restauro.
L’anno di fondazione risale al 1820 con donna Maria Teresa Longo. Successivamente è iniziata la conduzione del ramo Cirincione con il figlio Salvatore, al quale subentrarono nel 1911 i figli Giovanni e Francesco. Nel 1957 è stata la volta di Salvatore (di Giovanni), i cui figli Giovanni e Lucio la conducono dal 19 maggio 2000. La quinta generazione è già operativa: Salvatore (di Giovanni) e Andrea (di Lucio) costituiscono il presente e il futuro.
La conduzione da parte della stessa famiglia per più di 150 anni la annovera tra le farmacie più antiche di Sicilia e d’Italia.
Gli arredi tutt’oggi utilizzati sono quelli originali del tardo ‘700 in stile veneziano. Presentano una fine laccatura con sovrapposti fregi intagliati e rivestiti di lucente oro zecchino. Pregevoli sono le pitture che si alternano nella parte bassa dello stivile, nelle porte di accesso al retro bottega dove troneggiano raffinate figure femminili. Nei tondi sopra le vetrinette sono raffigurati dame satiri e cavalieri di pompeiana memoria.
Per tali peculiarità la farmacia fa parte dell’Accademia italiana di storia della Farmacia.
L’altra bottega storica è quella della famiglia Rajmondi, molto conosciuta a Cefalù. Da più generazioni svolge l’attività di barbiere e parrucchiere per signora. Serge Rajmondi, nato il 26 maggio 1976, è il capostipite della quinta generazione.
La storia inizia verso la prima metà del 1800, quando un antenato apriva la prima barberia a Cefalù in via Vittorio Eemanuele 20, dove si trova tuttora l'atelier. Il suo nome era Michele Rajmondi, nato nel 1831. Gestiva la barberia fino alla fine del 1800 dopo di che subentrava il figlio Pietro Rajmondi, nato il 15 agosto 1858, che gestiva la barberia tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900. Morto nel luglio del 1920, a continuarne l'attività fu il figlio Giuseppe Rajmondi, nato il 29 settembre 1900, il quale ebbe sei figli di cui tre maschi. Tutti e tre lavorarono nel salone ma solo uno intraprese il lavoro di barbiere, Umberto Rajmondi padre di Serge, nato il 29 luglio 1942.
Nel locale di Via Vittorio Emanuele si ritrovano ancora gli attrezzi del mestiere anche per l'attività di "dentista" che fino ai primi anni '70 del XX secolo svolgeva il barbiere della città.
25.09.2020

Gli articoli in primo piano
CRONACA l Covid corre in Sicilia. Da Palermo a Ragusa c'è un nuovo picco dell'espansione pandemica con 984...
CRONACA Da martedì 3 novembre riapre il parco naturalistico e storico-archeologico della Rocca di Cefalù....
CRONACA Nelle campagne di Geraci Siculo è stato ritrovato il corpo carbonizzato di un uomo poi identificato...
CRONACA La Fondazione Giglio di Cefalù è stata scelta per guidare circa dieci, tra i centri neurologici...
CRONACA Continua lo sciame sismico nel Tirreno meridionale al largo della Sicilia. Questa mattina...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com