Cerca
venerdì, 20 settembre 2019 ore 10:31
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Ossa umane vicino
alla diga Rosmarino

AlarioTrovate ossa umane nella zona della diga Rosmarina: potrebbero essere quelle di Santo Alario, 42 anni, scomparso il 7 febbraio 2018. Si stava recando in quella zona, nel territorio di Caccamo, in compagnia di Giovanni Guzzardo, proprietario di un bar a Capaci. Guzzardo è stato arrestato tre mesi più tardi e attiualmente sotto processo con l’accusa di avere organizzato l’uccisione di Alario.
Le ossa sono state trovate nei pressi della strada provinciale 6 che collega Ventimiglia a Trabia. I vigili del fuoco hanno recuperato parte di un cranio, denti e frammenti di un braccio e di una gamba. I reperti saranno inviati dalla scientifica dei carabinieri al Ris di Messina. Domani sarà proseguito lo scavo. Ai carabinieri e ai vigili del fuoco si affiancheranno i militati del Genio e i sommozzatori.
11.06.2019
la Redazione

Gli articoli in primo piano
CULTURA & SPETTACOLI Il Parco archeologico di Himera, Solunto e Iato, recentemente istituito, continua la sua attività...
CRONACA “È stato un incontro positivo quello con il presidente dell’Assemblea regionale Siciliana,...
CRONACA “Il contrasto allo spopolamento delle aree interne passa attraverso l’attuazione di un ventaglio...
CRONACA Una mostra a Cefalù di ricami e filati. È la proposta che Michele Gullo, titolare di una delle...
CRONACA Il Gal Madonie sostiene la realizzazione di quindici progetti di impresa, finalizzati alla...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com