Cerca
venerdì, 20 settembre 2019 ore 10:30
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

La sagra del sale e il “cunto”
momenti di cultura popolare

Cuntest, il “contest” del “cunto” di Mario Incudine sarà l’elemento centrale della XXIX Sagra del sale. Teatro dell’evento sarà la borgata Raffo di Petralia Soprana posta alle sorgenti del fiume Salso, a poca distanza della miniera di salgemma più grande d’Europa.
L’evento letterario nasce all’interno del progetto “Cuntu e riCuntu Raffo Music Festival” ideato lo scorso anno da Mario Incudine con l’obiettivo di esaltare il “cunto” attraverso la musica e di creare una sorta di laboratorio creativo di idee per mantenere viva quest’arte. Proprio da questo “cantiere di idee” è nato il concorso letterario CUNTEST che ha riscosso un notevole successo di adesioni arrivate da tutta Italia. Un interesse che è andato oltre le previsioni considerato che il concorso è alla prima edizione.
La premiazione e la tavola rotonda dell’evento è prevista per il 25 agosto pomeriggio e si svolgerà all’interno della Sagra del sale che prenderà il via sabato 24 e si chiuderà domenica la sera con il concerto di Pippo Kaballà, Paride Benassai e Mario Incudine, pure direttore artistico del progetto “Cuntu e riCuntu Raffo Music Festival” nato dalla sua voglia di non disperdere la cultura popolare siciliana sopravvissuta grazie al “cunto” e al canto che documenta la tradizione e la letteratura orale di un popolo. È un progetto etno-culturale che abbina tradizione e innovazione, identità e cultura, musica e colore, natura e bellezza, che vuole essere una occasione per “viaggiare” alla scoperta delle proprie radici che a Raffo sono legate all’estrazione del salgemma e alle lotte contadine.
Sale e terra: due facce della stessa medaglia che si chiama “lavoro”, “stenti” e “fatica” che molto spesso venivano raccontati proprio attraverso il “cunto”. Da questa voglia di memoria, per non dimenticare da dove veniamo, è anche nato l’evento CUNTEST ideato sempre da Mario Incudine che ha voluto creare il “contest” del “cunto”, uno spazio dedicato alla letteratura orale e alla cultura popolare del passato ma anche del presente.
Musica e letteratura sono quindi gli elementi fondanti della scommessa culturale di Mario Incudine nata nelle terre delle alte Madonie e nel bacino dell’alto Salso.
L’appuntamento, infatti, si svolgerà nella borgata Raffo a poca distanza dalla miniera di salgemma, nel Parco delle Madonie. Un piccolo borgo, nel centro della Sicilia, abitato ancora da qualche centinaio di anime, che continua a essere centro pulsante per il recupero e la valorizzazione di un passato mai dimenticato legato alle tradizioni e a quella cultura contadina, non intrisa di miseria e arretratezza ma di riscatto sociale, che ha fatto del contadino un uomo storico che ha lottato per la libertà e per il futuro dei propri figli a costo anche della vita come è successo al sindacalista Epifanio Li Puma che abitava proprio in questo borgo ucciso il 2 marzo 1948 mentre arava la terra. Una borgata che ha vissuto e vive il proprio sviluppo anche attraverso l’esperienza industriale legata all’estrazione del salgemma nella miniera ad opera dell’Italkali.
Questo rapporto fitto con il salgemma ha stimolato gli abitanti della borgata, la cui maggior parte erano anche minatori, a istituire la Sagra del sale che quest’anno raggiunge la XXVIIII edizione.

SAGRA DEL SALE. L’appuntamento è per sabato 24 e domenica 25 agosto. Saranno due giorni intensi che esalteranno il salgemma e faranno da cornice all’evento CUNTEST.
Altro elemento che ha sempre contraddistinto la Sagra è l’enogastronomia con prodotti della cucina tipica madonita e anche lo street food (domenica). Non mancheranno i ceci, la salsiccia, il buon vino e altre pietanze che le massaie prepareranno a loro piacere. Durante la manifestazione si svolgerà il “rito del sale” e saranno distribuiti i pacchetti di salgemma offerti dalla società Italkali che gestisce la miniera.
La manifestazione è organizzata dall’Associazione “Raffo Sport Club” e rientra nel cartellone delle manifestazioni del Comune di Petralia Soprana. Sono previste anche mostre, esposizioni e visite guidate. Sarà aperta per i due giorni la mostra sulle lotte contadine allestita dal Centro Studi Epifanio e l’area mercatini dedicata ai prodotti tipici.
“La Sagra del sale – dice Mario Incudine – sarà il festival del ‘Cunto’ e porterà a Raffo cuntisti da tutta Italia. Tutti vogliono partecipare a Cutest. Cos’è? È il primo Contest di Cunto in Italia. Una vera occasione per scoprire ed esaltare l’arte del Cunto che dà voce alla nostra identità”.

19.08.2019

Gli articoli in primo piano
CULTURA & SPETTACOLI Il Parco archeologico di Himera, Solunto e Iato, recentemente istituito, continua la sua attività...
CRONACA “È stato un incontro positivo quello con il presidente dell’Assemblea regionale Siciliana,...
CRONACA “Il contrasto allo spopolamento delle aree interne passa attraverso l’attuazione di un ventaglio...
CRONACA Una mostra a Cefalù di ricami e filati. È la proposta che Michele Gullo, titolare di una delle...
CRONACA Il Gal Madonie sostiene la realizzazione di quindici progetti di impresa, finalizzati alla...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com