Cerca
venerdì, 26 aprile 2019 ore 12:49
Doveva scontare una condanna per avere rubato oggetti preziosi in un appartamento di Cefalù. Ma da tempo aveva fatto perdere le tracce. Ora i poliziotti lo hanno rintracciato e fermato. Anderson Gabriel La Scala, cefaludese di 34 anni di origini brasiliane, è stato fermato su una moto rubata.
Nell’agosto 2013 La Scala aveva fatto razzia di preziosi per un valore di circa 16.000 euro. Si era poi fermato all’interno di un magazzino di pertinenza dell’abitazione, consumando bevande e generi alimentari trovati sul posto. E questo gli era costato caro. I poliziotti, infatti, confortati dall’esito delle analisi tecnico-biologiche sui resti organici del “banchetto” e da ulteriori riscontri investigativi, avevano chiuso il cerchio sul ragazzo che nel frattempo si era reso irreperibile.
Successivamente, controllando per alcuni giorni i luoghi solitamente frequentati dal giovane, gli agenti sono riusciti a rintracciarlo a bordo di un motociclo rubato e sotto il cui sellino sono stati rinvenuti diversi monili e preziosi frutto della sua scorribanda. Per quei fatti il giovane è stato poi condannato in via definitiva. Ora, dopo l’arresto, è stato condotto presso il carcere dei “Cavallacci” di Termini Imerese: dovrà scontare poco più di sei mesi di reclusione.
06.02.2019

Altre news

Si è tenuto presso la sede del Parco delle Madonie uno stage formativo sul rischio sismico e la prevenzione. Erano presenti gli allievi dell’Istituto tecnico “Filippo Parlatore” di Palermo accompagnati dal prof. Adamo Lamponi. Sono intervenuti anche i geologi Fabio Torre, Alessandro Torre e Salvatore Palmeri che hanno parlato, tra l’altro, della genesi degli eventi tellurici, dell’adozione di buone pratiche in caso di terremoto e hanno spiegato la necessità di effettuare indagini geofisiche (sismiche, geoelettriche) per determinare le caratteristiche dei terreni, prima della realizzazione di qualsiasi costruzione.
“Sono stato uno di voi”, ha detto il commissario Salvatore Caltagirone, ricordando i tempi in cui era uno studente dell’istituto Parlatore. Come commissario ha sottolineato l’impegno dell’Ente Parco ad affiancare le diverse istituzioni scolastiche in tutti i percorsi formativi che hanno come attore principale il territorio delle Madonie, protagoniste di una grande storia geologica. Caltagirone ha ricordato in proposito la settimana del Geopark che avrà luogo dal 27 maggio al 10 giugno e che vedrà la partecipazione di comuni, associazioni, guide naturalistiche.
Presenti anche gli studenti dell’Itcat di Polizzi Generosa (afferente all’istituto Pietro Domina) che hanno dato luogo a un gemellaggio, finalizzato a rafforzare i legami tra i due Istituti tecnici per geometri.
Al termine del dibattito, gli studenti hanno visitato la mostra itinerante su Abies nebrodensis, in esposizione fino al 24 aprile nella sede del Parco, curata da Peppuccio Bonomo e illustrata dal naturalista Antonio Mirabella.
19.04.2019
Il Laboratorio della speranza, ideato dal vescovo Giuseppe Marciante per offrire una opportunità di lavoro ai giovani evitando lo spopolamento delle Madonie, "scommette" sulle Torri della Basilica Cattedrale, il tesoro del Capitolo e il chiostro. Gli interventi del vescovo e dei sacerdoti Franco Mogavero, Domenico Messina e Giuseppe Licciardi.
Una diva del cinema muto americano, Jane Wolfe, lascia Hollywood e arriva a Cefalù per seguire il "genio ripugnante" Aleister Crowley. La storia nel libro di Alessandro Dell'Aira: “Ogni donna è una stella”. Al Di Francesca gli interventi dell'autore, Franco Nicastro, Miriam Cerami e Vincenzo Giannone.
L'inno di Mameli, suonato insieme dalle associazioni musicali di Cefalù, chiude la seconda edizione del concerto di Primavera, suonato nell'aula consiliare del palazzo di città.
Cinque secoli di storia della Chiesa sicula ricchi di spiritualità e di cultura, alla luce di un Codice liturgico ruggeriano. L'intervento di Giuseppe Riggio, autore del volume "Chiesa sicula normanno-gallica".
La nuova rubrica del Giornale di Cefalù "Local Web" su cosa scrivono i siti, i blog locali ed i social.
Le immagini della Sacra rappresentazione della Passione - Polis Kephaloidion - d le notizie, le interviste, i servizi del Giornale di Cefalù, video-web (n.1553, anno 36) diretto e condotto da Carlo Antonio Biondo; da domenica 14 aprile può essere seguito, visto e rivisto in internet su federicocammaratatv, murialdosicilia e facebook (adrianocammarata).
14.04.2019
Tredici scuole parteciperanno alla XX edizione del trofeo Martina Visconti cucina di sala, dal 9 all’11 aprile 2019. Parteciperanno anche tre scuole europee di Croazia, Svizzera e Ungheria. A giudicare gli elaborati complessi sarà una giuria tecnica. Sarà composta dal maestro pasticciere Nicola Fiasconaro, che ha portato il panettone pluripremiato in tutto il mondo ed è neo campione del mondo (ha guidato la nazionale italiana della Fic a Lussemburgo con medaglia d’oro e medaglia d’argento 2018), dal prof. Pietro Pupillo, dall’enogastronomo Maurizio Artusi titolare del sito Cucina Artusi e giornalista del settore che ha presentato la prima guida alle birre artigianali siciliane; dall’ingegnere Antonio Di Cristina, sommelier professionista e degustatore, e da Patrizia Di Benedetto unica donna chef siciliana e stella Michelin proprietaria del ristorante By By Blus di Mondello.
Oltre a questi professionisti ci saranno diversi giurati del settore enogastronomo. Ci sarà anche una giuria di giornalisti.
10.04.2019
Tutte le associazioni musicali insieme per la seconda edizione del concerto di primavera nella sala delle Capriate del palazzo di città, intervista al presidente del consiglio comunale Giovanni Iuppa. Oltre 200 interpreti, da 3 a 80 anni di età, per la rappresentazione della Passione di Cristo a piazza Duomo a cura di Polis Kephaloidion, negli studi della radio parla il regista e direttore artistico Marco Falletta.
Salviamo la Terra, "Hearth Day" dal 22 al 28 aprile, il programma illustrato dalla responsabile Salva Mancinelli Primo "Sport Festival" di Asd Murialdo, musica e sport nel teatro degli Artigianelli con la presentazione di Ciccio De Lise.
La nuova rubrica del Giornale di Cefalù "Local Web" su cosa scrivono i siti, i blog locali ed i social.
Le notizie, le interviste, le immagini, i servizi del Giornale di Cefalù, video-web (n.1552, anno 36) diretto e condotto da Carlo Antonio Biondo; da domenica 7 aprile può essere seguito, visto e rivisto in internet su federicocammaratatv, murialdosicilia e facebook (adrianocammarata).
07.04.2019
Venerdì 12 aprile alle ore 19:00 presso la sala Cagnoni dell’Episcopio a Cefalù, il vescovo mons. Giuseppe Marciante presenterà il progetto “Itinerarium Pulchritudinis”. L’iniziativa prevede la creazione di un Parco culturale ecclesiale che raccoglierà tutti i beni materiali e immateriali della Diocesi.
La prima tappa del progetto avrà il suo avvio con l’apertura al pubblico per la prima volta delle Torri della Basilica Cattedrale e la fruizione del suo tesoro, la visita alla cappella dell’Episcopio e del chiostro.
A seguire, sono previsti gli interventi di don Rosario Dispenza, responsabile del servizio pastorale turismo, tempo libero, sport e apostolato del mare; don Matteo Castiglione, responsabile del servizio pastorale arte per la liturgia; Valerio Di Vico, responsabile del servizio informatico della Diocesi.
04.04.2019
Le bellezze ambientali delle Madonie saranno in mostra su Rai 3 il 5 aprile nel programma Geo condotto da Sveva Sagramola e dal fotografo naturalista Emanuele Biggi.
Per illustrare alcune peculiarità ambientali del Parco delle Madonie è stato invitato in studio il giovane naturalista Giovanni Macaluso che, tra le altre cose, ha anche parlato della miniera di salgemma che ricade nel territorio di Petralia Soprana e del museo di sculture di sale posto all’interno di essa.
La partecipazione di Giovanni Macaluso al programma di Sveva Sagramola nasce dal tema della puntata legato al percorso, progettato dall'associazione “Amici dei Cammini francigeni di Sicilia”, seguito dai pellegrini che da Palermo, attraverso le montagne madonite, vanno a Messina.
La puntata andrà in onda venerdì 5 aprile alle ore 17:00
04.04.2019
Francesco Curto, siciliano di 45 anni, è il nuovo responsabile dell’unità operativa di urologia dell’ospedale Giglio di Cefalù. Curto, esperto in chirurgia laparoscopica e robotica, è cresciuto professionalmente in Germania accanto al professor Paolo Fornara, pioniere della chirurgia laparoscopica al rene, e in Francia dove ha lavorato con due dei maggiori esperti di chirurgia laparoscopica e robotica i professori Richard Gaston e Thierry Piechaud. Poi il ritorno in Sicilia con ultimo incarico, dopo Palermo, all’ospedale di Ragusa. Ha al suo attivo un’esperienza di 3000 interventi, come primo operatore, di cui 600 eseguiti in chirurgia laparoscopica sul tumore prostatico, renale, vescicale e su altre patologie funzionali come la sindrome del giunto pieloureterale e il prolasso degli organi pelvici della donna.
“Acquisiamo nel nostro Istituto – ha detto il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano – un’alta professionalità con l’obiettivo di posizionarci su una chirurgica laparoscopica in urologia al passo con le migliori aziende sanitarie italiane. Svilupperemo, inoltre, la chirurgia robotica e creeremo una ‘prostate unit’ che prenderà in carico, a 360 gradi, il paziente dalla fase diagnostica e per tutto il percorso di cura sino ai follow up”.
“L’obiettivo – ha sottolineato Francesco Curto – è quello di strutturare a Cefalù la chirurgia minimamente invasiva che permette di garantire il miglior risultato oncologico e funzionale, riducendo tempi di degenza e velocizzando il recupero post operatorio. Il tutto all’interno di una cornice di umanizzazione del trattamento in cui il paziente è al centro dell’attenzione medica e infermieristica. La chirurgia laparoscopica e robotica consentono, nel tumore alla prostata, di preservare la potenza sessuale e la continenza urinaria in una più alta percentuale di pazienti trattati”.
Curto ha, inoltre, anticipato che presto sarà inaugurato “l’ambulatorio rosa” che si occuperà delle patologie urologiche al femminile e quindi di prolasso degli organi pelvici, incontinenza urinaria e dolore pelvico cronico. “Patologie – ha aggiunto il neo responsabile – che saranno trattate con tecniche laparoscopiche”.
L’urologia del Giglio punterà anche sulla ricerca e sulla formazione nel campo della chirurgia mininvasiva. A supporto delle attività della nascente “prostate unit” anche la diagnostica per immagini della Fondazione Giglio che già esegue la risonanza magnetica multiparametrica, gold standard per la diagnosi del tumore alla prostata e la biopsia prostatica mirata con fusione di immagini eseguita negli ambulatori di urologia.
Francesco Curto sarà ospite, mercoledì alle ore 15.30, della puntata di #ospedalerisponde in diretta sulla pagina Facebook della Fondazione Giglio.
02.04.2019
Controllo del territorio, azione repressiva, servizi amministrativi e di natura sociale al cittadino: i dati ufficiali - diffusi per la prima volta - sintetizzano la mole di attività svolta nell'intero anno 2018 dal commissariato di polizia di Cefalù, guidato da 10 anni da Manfredi Borsellino.
Gli atleti del Murialdo a Milano, si classificano ai primi posti nella gara di mezza maratona - intervista a Pietro Saia.
Al Giornale di Cefalù Ninni Bonacasa festeggia 50 anni di giornalismo e di competenza professionale nella scuola.
Via Crucis cittadina, dalla Chiesa degli Artigianelli alla Basilica Cattedrale, con oltre 200 fedeli - il vescovo mons. Giuseppe Marciante: non il castigo ma il perdono.
Local-Web, la nuova rubrica del Giornale di Cefalù su cosa scrivono i siti, i blog locali ed i social.
Le notizie, le interviste, le immagini, i servizi del Giornale di Cefalù, video-web (n.1551, anno 36) diretto e condotto da Carlo Antonio Biondo; da domenica 31 marzo può essere seguito, visto e rivisto in internet su federicocammaratatv, murialdosicilia e facebook (adrianocammarata).
30.03.2019
C'è tempo fino al 10 aprile per iscriversi al XXIV concorso nazionale per giovani musicisti “Benedetto Albanese”, indetto dagli Amici della musica di Caccamo con lo scopo di scopo di diffondere la cultura musicale e stimolare i giovani allo studio della musica.
Con il patrocinio dell'Assemblea regionale siciliana e dell'Assessorato alla cultura del Comune di Caccamo, ai vincitori saranno assegnati premi per il valore complessivo di 10 mila euro. Saranno premiati i vincitori di ciascuna categoria con l'erogazione di un premio in denaro, targa (o medaglia) e diploma; inoltre, al vincitore assoluto di tutte le categorie sarà assegnata la borsa di studio “Benedetto Albanese” di 1200 euro. La commissione assegnerà anche 19 premi speciali e diversi concerti premio.
«Il nostro concorso, indetto per la prima volta nel 1992 come concorso regionale, è una vera e propria fucina di arte musicale. Dalla sua istituzione - sottolinea il maestro Renato Filippello, presidente dell'associazione Amici della musica - è stato un vero e proprio trampolino di lancio per la carriera artistica di tanti giovani talenti. Un successo, anche in termini di partecipazione numerica, dovuto senz'altro all'azione meritoria dei soci della Benedetto Albanese i quali, mossi dall'amore per la musica, non risparmiano le proprie energie per migliorare ogni anno la qualità della manifestazione. Ma il merito di riuscire a far emergere le attitudini dei giovani va soprattutto ai numerosi musicisti già affermati che ogni anno compongono le commissioni giudicatrici. Sono loro che mettono a disposizione dell'arte tutta la competenza acquisita nell'arco del proprio prestigioso percorso artistico».
I concorrenti saranno valutati da commissioni istituite ad hoc per ciascuna delle dodici sezioni musicali. Negli anni i giovani musicisti sono stati apprezzati e prescelti da maestri come il pianista Giuseppe La Licata, il clarinettista Gian Marco Casani, il compositore Nunzio Ortolano, il direttore d'orchestra Giuseppe Crapisi, il direttore del Conservatorio di Milano Vincenzo Balzani.
Il concorso è articolato in 12 sezioni per solisti e gruppi, oltre a 4 sezioni dedicate ai gruppi scolastici. In ogni sezione i concorrenti sono suddivisi per categorie in base all'età. Tutta la manifestazione (sia le audizioni che la premiazione) si svolgerà a Caccamo dal 26 aprile al 4 maggio 2019. Vi possono partecipare giovani di ambo i sessi italiani e stranieri con residenza in Italia. Gli stranieri che non risiedono in Italia possono partecipare solo se frequentano una scuola di musica italiana riconosciuta.
I vincitori del concorso sono tenuti a esibirsi nel concerto finale che si svolgerà a Caccamo il 4 maggio 2019.
Il bando del concorso ed il facsimile della domanda di partecipazione sono disponibili sul sito internet dell'associazione “Benedetto Albanese” www.benedettoalbanese.it.
28.03.2019
Prendono vita i progetti presentati dalle scuole madonite su iniziativa dell’Unione Madonie e del GAL Isc Madonie e finanziati dall’Assessorato regionale dell’istruzione e della formazione. Presso l’auditorium “Samuel Sferruzza” del plesso di Finale di Pollina, dell’Istituto comprensivo di San Mauro diretto dalla preside Antonella Cancila, sono stati presentati due progetti: “Una valigia di diritti” e “Più vicino, più buono: un orto per la scuola”.
Sono intervenuti l’assessore dell’Unione dei comuni Daniela Fiandaca, il vice presidente del Gal Madonie Enza Pisa, l’ex procuratore Leonardo Agueci e Valeria Almerighi nei panni di Nonna Italia per l’associazione Isonomia, Francesca Cerami per l’associazione Idimed e il presidente della cooperativa “Verbumcaudo” Giuseppe Correnti.
All’I.C. Petralia Soprana, diretto dal preside Francesco Serio, è stato presentato il progetto “Legalità e progresso” alla presenza del presidente dell’Unione delle Madonie Pietro Macaluso e dei rappresentanti dell’associazione Isonomia. Presso la sede centrale dell’I.C. Polizzano di Gangi, guidato dal dirigente Francesco Serio, ha preso il via il progetto “Un mondo migliore” presentato ai docenti e agli alunni (alla presenza dell’assessore del comune di Gangi, Filippo Scavuzzo) da Giuseppe Correnti, Daniela Fiandaca, Leonardo Agueci e Dario Costanzo responsabile di piano del GAL Madonie.
28.03.2019
Gli articoli in primo piano
CRONACA C’è chi ha cominciato la fila molto prima che la cattedrale aprisse al pubblico per la prima...
CULTURA & SPETTACOLI Nanni Moretti è venuto a Cefalù per presentare il suo “Santiago, Italia” e per raccontare una...
SPORT La Targa Florio è pronta a continuare la storia della corsa automobilistica più antica del mondo...
CRONACA È un momento storico ma anche un atto simbolico. Così il vescovo Giuseppe Marciante ha concepito...
CULTURA & SPETTACOLI Un’opera d’arte realizzata con materiali di scarto. Si chiama “Terra”, porta la firma di...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com