Stampa articolo

Cefalù, sub ferito da gommone Denunciata una coppia belga

Accusa di omissione di soccorso
È una coppia belga ad avere investito e ferito un sub palermitano nelle acque del mare di Cefalù. Dopo l’incidente il gommone non si è fermato a prestare soccorso all’uomo, che ora è ricoverato in ospedale ma non è in pericolo di vita. I due investitori sono stati denunciati dai carabinieri per lesioni personali colpose gravissime e inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione. Le indagini svolte in collaborazione con il personale dell'ufficio marittimo. Il caso è all’esame della magistratura di Termini Imerese a cui i carabinieri del reparto territoriale hanno presentato un rapporto. I fatti risalgono al 18 settembre quando un gommone ha investito il sub di 60 anni ferito dalle eliche del natante. Alla guida c’era una donna di 40, l’imbarcazione è di proprietà di un uomo di 51 anni. Entrambi belgi, erano in vacanza a Cefalù- L’incidente, dalla dinamica simile ad altri episodi, avrebbe potuto avere conseguenze più gravi se alcuni bagnanti non avessero lanciato l’allarme provocando l’intervento sia dei carabinieri che degli uomini della Guardia costiera.
22.09.2021