Cerca
martedì, 16 aprile 2024 ore 21:50
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
CEFALÙ

La raccolta dei rifiuti
riprenderà stanotte

Ripartirà stanotte la raccolta dei rifiuti a Cefalù. La decisione è stata presa in seguito all’accordo raggiunto con la società Ecologia e ambiente-Ato Pa 5, in base al quale il comune si è impegnato a redigere un piano finanziario di rientro per risanare il debito di oltre 5 milioni e 300 mila euro. All’incontro, avvenuto nella sede di Ecologia e ambiente, hanno partecipato il presidente Giuseppe Norata, il sindaco di Cefalù Pippo Guercio, il vice sindaco Roberto Corsello, l’assessore all’Ambiente Salvatore Bonaviri e il consigliere di opposizione Francesco Calabrese. “Nell’ultimo anno – spiega in una nota Corsello – il comune di Cefalù ha versato nelle casse dell’Ato circa 4,5 milioni di euro, così intervenendo massicciamente nel ripianamento dell’esposizione debitoria accumulatasi negli anni. L’amministrazione ha assunto l’impegno di predisporre un concreto piano finanziario di rientro della residua somma, pari a circa 3,5 milioni di euro, ancora dovuta dal comune all’Ato che, da parte sua, provvederà entro 24 ore a ristabilire le condizioni di efficienza del servizio di raccolta dei rifiuti precedentemente interrotto”. Il piano dovrà essere presentato entro il 12 marzo, data presunta in cui si riunirà la prossima assemblea degli azionisti Ato, che dovrà valutarne la credibilità. Il comune di Cefalù si impegnerà inoltre ad attivare le procedure per attingere alle anticipazioni sul fondo di rotazione regionale. Soddisfatto il presidente di Ecologia e ambiente Giuseppe Norata, che però rimane cauto. “Con questo accordo – spiega – abbiamo dato una pronta risposta all’amministrazione comunale, che in pochi giorni ha provveduto a liquidare circa 500 mila euro nelle nostre casse, necessari per pagare le spese di discarica. La raccolta ripartirà stanotte dal centro storico e si andrà spostando gradualmente verso la periferia. Contiamo di rientrare nella normalità nel giro di due, al massimo tre giorni. La società, preoccupata dei gravi disagi che il disservizio può arrecare alla comunità – ha aggiunto Norata – si è mostrata ancora una volta disponibile a venire incontro alle esigenze del Comune, mettendo in campo tutti gli interventi necessari a impedire l’emergenza. La ripresa del servizio resta comunque vincolata all’affidabilità del piano, in modo da evitare problemi per il futuro”.
01.03.2010
Silvia Egiziano

Gli articoli in primo piano
CRONACA Il sito della Voce è in manutenzione. Il suo contenuto è consultabile ma non viene aggiornato. Ci...
CULTURA & SPETTACOLI Mille ritratti per una foto. Potrebbe essere tradotto così il progetto che porta a Cefalù uno...
CRONACA Presso la chiesetta di contrada Guarneri, la libera associazione contrade Cefalù est (Lacce) ha...
CRONACA Si sono finalmente conclusi i lavori di rigenerazione e adeguamento del palazzetto dello sport...
AMBIENTE Attivato l'ecocompattatore "Mangiaplastica" per la riduzione delle bottiglie per bevande in Pet in...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com Privacy Policy