Cerca
venerdì, 22 novembre 2019 ore 2:17
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

La Targa Florio incorona
Moceri e la sua storica Fiat

La Targa Florio classica consegna l’alloro a Giovanni Moceri e Valeria Dicembre. Spettacolare l’arrivo in piazza Verdi e poi la premiazione al teatro Messimo: degna cornice per la corsa più antica del mondo organizzata da Automobile Club Palermo e Automobile Club Italia, ACI Sport ed ACI Storico.
L'edizione 2019 della Targa ha riproposto in piccolo quanto già s'era visto in occasione delle celebrazioni dei cento anni. La manifestazione era valida quale terzo appuntamento del Campionato italiano Grandi Eventi.
Sono state tre giornate di gara, più una, intense con i 630 chilometri da superare tra le bellezze di una Sicilia storica e mitica, letterata e automobilistica, con il suo territorio da patrimonio mondiale dell'Unesco. Un successo suggellato dalle affermazioni sportive dei fuoriclasse siciliani: Mario Passanante, Giovanni Moceri e Nino Margiotta tre campobellesi a monopolizzare il podio assoluto della gara di regolarità. Una vittoria per il portacolori del team Mafra, in coppia con la lombarda Himara Bottini, arrivata all'ultimo controllo orario, dopo 630 chilometri di tracciato tra Palermo, Agrigento e le Madonie disseminati di prove cronometrate e prove di media. Una sfida che lo ha contrapposto a Giovanni Moceri, affiancato alle note dalla moglie Valeria Dicembre, Scuderia Targa Florio, in una competizione risolta all'ultimo controllo orario dalla discriminante dettata dall'anno di costruzione delle vetture: 1937 della Fiat 508 C di Passanante; 1939 per la Fiat 508 C di Moceri. Questo dettaglio ha dato la vittoria a Passanante e Bottini. Nino Margiotta, assieme a Valentina La Chiana è alla fine terzo al traguardo di piazza Verdi a Palermo, soddisfatto del costante miglioramento suo e della Volvo PV 444 1947 che va ad arricchire il risultato del Volvo Club, team che vince la classifica delle Scuderie, grazie anche al quarto posto di Massimo Zanasi e Barbara Bertini su Volvo Amazon P2004 1958. Mentre i lombardi della Scuderia Targa Florio, Tiberio Cavalleri e Cristina Meini, sono quinti con la Fiat 508 Spider 1932. Miglior piazzamento di un equipaggio straniero è la tredicesima posizione dei giapponesi Yokota Masahito e Oki Etsuko su Lancia Aprilia del 1937.
Tra gli ottanta e più "ferraristi" alla fine l'ha spuntata l'equipaggio Marco Serventi e Eduardo Andrade. Vince il Ferrari Tribute to Targa Florio 2019 con una Ferrari California, Rossocorsa. Preceduti Franco Serventi e Daniela Maccini, secondi su Ferrari 488 Speciale A. Terzi si classificano Matteo Ferro e Marlene Ghiglietti con Ferrari 488 Spider. Castello Aldo e Pascal Maria Teresa s'aggiudicano la Targa Florio Legend 2019 Ferrari GTS Turbo, precedendo al secondo posto Vincenzo e Gandolfo Miceli su Fiat X 1/9 F.S.
13.10.2019

Gli articoli in primo piano
CULTURA & SPETTACOLI Il Comune di Cefalù sta preparando un progetto per nuovi interventi che diano al teatro Cicero la...
CRONACA Le Comunità missionarie del Vangelo si incontrano al Costa Verde di Cefalù proponendo quattro...
AMBIENTE Secondo giorno di iniziative ecologiche a Cefalù per la Settimana europea per la riduzione dei...
POLITICA Rosario Lapunzina, sindaco di Cefalù, è stato eletto nel consiglio nazionale dell’Anci,...
CULTURA & SPETTACOLI Per il progetto BiondArte la sala Strehler del teatro Biondo a Palermo ospita la mostra fotografica...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com